Impossibile sentirsi soli.

           Ogni secondo perdiamo 10.000.000 di cellule, e altre 10.000.000 ne nascono, il nostro cuore pulsa più di 8 litri di sangue al minuto, pulsa attraverso 100.000 km di vasi sanguigni, in una cellula del nostro corpo accadono 100.000 reazioni chimiche al secondo, se moltiplichi questo per i 73 trilioni di cellule che compongono i nostri tessuti..(cfr. Joe Dispenza).

E’ un bel po’ di lavoro, no? chi lo fa?… Tieni traccia e controlli tutto questo?

Se lo fai, chiamami che ti voglio stringere la mano!!!

              C’è una forza enorme, un’intelligenza capace di dispensare nuova vita secondo dopo secondo, ed è la stessa che cambia il profilo ad un campo di girasoli al tramonto, fa girare i pianeti intorno al sole, crea supernove continuamente nell’universo, forza una rosa a sbocciare, un vulcano ad eruttare, un frutto maturo a cadere…

           Questa forza è impersonale e universale insieme. E’ invisibile, sfugge ai nostri sensi. Oltre il tempo e lo spazio. Un mare di coscienza che tutto avvolge e penetra. Dentro e fuori. Ha svariati nomi: campo quantico, coscienza cosmica, vita, dio, divino, spazio akashico, bhraman, esistenza, e via così…  (perdonatemi se ne ho dimenticato qualcuno).

Io lo chiamo Amore.

Sì, AMORE.

3d rendering illustration of neurons.
Cellule e Connessioni

A M O R E !!!

Perché per dare tutto questo non può avere un’altro nome. Ovvio.

              Ho scoperto cosa accade quando mi sento felice. Gioiosa. Contenta. Non è il lavoro, non sono i soldi, né una bella vacanza, o un auto potente, e nemmeno due figli belli e sani (per quanto li adori), né un uomo accanto o un’ottima reputazione.

Semplicemente… Entro in relazione con questa energia intelligente ed amorevole.

E ho scoperto che spesso quello che voglio o penso di volere non è reale, bensì parte di un programma automatico, perché se lo perseguo… non sento la Gioia, perdo il contatto.

Sono scesa su questa terra, ho un corpo sano e forte ed una buona mente…. ma sono morta se perdo il contatto. Se perdo l’ispirazione.

La mia mente è una versione limitata di questa Grande Mente Madre che tutto permea, anima, informa, osserva e sostiene amorevolmente. La “mia” mente spesso produce buoni assunti a sostegno di vecchie credenze, sempre limitanti… ma,  quando creo il tempo per osservare quella che ero, il vecchio schema, il programma obsoleto, il fatiscente castello di credenze, la lezione da imparare, le cose così come sono ora e qui, allora mi connetto e sento che sono abbracciata da questa meravigliosa Intelligenza Universale ed Amorevole e l’abbraccio si chiama Consapevolezza.

24479424
Chi glielo ha detto ai girasoli di girarsi?

 

Impossibile sentirsi soli.

Ti invito a creare  il tempo per meditare, osservare, prestare attenzione, stare in ascolto. Crea l’occasione per stare con il mare, il bosco, la montagna, un campo di fiori, una cascata, gli animali, crea spazi di silenzio. L’ego soffrirà un po’, si sentirà forse detronizzato o denutrito, ma con un po’ di allenamento, potrai riscrivere la tua storia personale e  ristabilire e mantenere il contatto… con la VITA.

Buon Cammino.

Iris Gioia Deva Rajani

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...